Storia aziendale

 diagramma-marini

 

 

   Fondata nel 1897 da Giuseppe Marini, bisnonno degli attuali soci amministratori Giulio e Giancarlo, ha oggi sede con stabilimento e cava propria in località Gré, nei Comuni di Castro e Solto Collina, sulla sponda occidentale del lago d'Iseo. 

   Sin dalle origini la nostra azienda ha lavorato i materiali estratti dalle proprie cave. Inizialmente a Paratico (BS) con l'estrazione della Pietra di Sarnico e successivamente, con il trasferimento del bisnonno in Valle Camonica a Gorzone, con l'apertura della cava di Pietra Simona. Fu intorno al 1913 che la famiglia Marini si spostò a Castro, dove nella vicina località Gré, ma anche a monte del paese, in località Rocca, alcune aziende fra le più importanti dell'epoca avevano dato inizio all'estrazione del Ceppo di Gré. 
   In quegli anni il lavoro di cava era molto duro: il sistema di abbattimento della pietra veniva fatto con la polvere nera. I blocchi venivano poi riquadrati a mano, successivamente movimentati per mezzo di grosse leve, in seguito lizzati e caricati sulle chiatte destinate a Paratico. Da qui venivano avviati alle segherie e nei laboratori di tagliapietre. I blocchi informi venivano trasformati in pietre e conci da abili scalpellini che lavoravano nei piazzali di cava sulle rive del lago.

 

famiglia giuseppe marini small

1907: Famiglia Giuseppe Marini

giuseppe marini

Giuseppe Marini

   Fu intorno agli anni ´20 che Giuseppe Marini costruì il primo stabilimento con la vicina locanda gestita dalle donne di famiglia.
     Si dava così inizio ad un'attività industrializzata, creando la prima segheria, per trasformare i blocchi in lastre da tagliare poi sul posto. Ciò consentì di poter fornire il Ceppo per eseguire importanti realizzazioni dell'epoca. Fra le più importanti possiamo citare il Cimitero Monumentale e la sede della Camera di Commercio a Mantova, il Palazzo del Tribunale, la sede della Banca d'Italia e della Camera di Commercio a Bergamo, molti altri lavori eseguiti a Milano e nel nord Italia.

 

   Nel 1930 con la morte di Marini Giuseppe gli succedette il figlio primogenito Annibale, coadiuvato dai fratelli Giovanni e Italo. Venne ampliata l'attività, con l'acquisto dell'intera proprietà delle cave, rimanendo così l'unica azienda presente in Gré. Anche durante la seconda guerra mondiale l'attività proseguì, nonostante i gravi disagi.
   Fra gli anni 1950 e 1953 si diede inizio ai lavori di costruzione dell'attuale stabilimento e dell'abitazione ove hanno sede i nostri uffici, con la successiva riedificazione del vicino albergo. I lavori edili procedevano durante la normale lavorazione dei prodotti lapidei.
   Durante quegli anni, con l'ingresso in azienda di Giuseppe e Giovanni, figli di Annibale, grazie anche all'acquisto e all'apertura di nuove cave, si iniziò ad esportare i propri materiali in Germania, Austria, Svizzera, Olanda, incrementando contemporaneamente le forniture per il mercato interno.

 

cav annibale marini small

Cav. Annibale Marini

gianni marini small

Giovanni Marini

 

   Con la morte del Cav. Annibale nel 1967 proseguirono nell'attività i due figli maschi. Nel 1985 Giuseppe si ritirò dall'azienda, che rimase nelle mani di Giovanni e del figlio Giulio.
   Purtroppo nel 1995 veniva a mancare improvvisamente Giovanni, ma i suoi insegnamenti e l'esperienza di una vita vissuta onestamente in questo difficile lavoro hanno aiutato me e mio fratello Giancarlo a migliorare costantemente per proseguire con impegno, serietà e passione in questa nostra tradizione famigliare, lavorando e commercializzando i materiali di cui abbiamo la produzione esclusiva, aumentando costantemente una selezionata clientela, realizzando nuove importanti opere.

 

   Negli scorsi anni abbiamo ricevuto importanti riconoscimenti internazionali in ambito architettonico, per i lavori realizzati, quali il I° premio alla "Marble Architectural Awards" di Carrara (MS) nel 1994, oltre ad altri premi e riconoscimenti ricevuti da architetti che hanno impiegato il Ceppo di Gré.
   Oggi il Ceppo di Gré ha acquisito il marchio di “Pietra Originale della Bergamasca", istituito dalla Camera di Commercio di Bergamo, con l'intento di tutelare e promuovere la qualità e l'esclusività dei prodotti lapidei bergamaschi. Nell'anno 2008 si è proceduto alla registrazione del marchio Aggloceppo®.

premio maa 1994 small

I° Premio M.A.A. 1994

i maggio 2006 small 2006 - foto di famiglia in occasione della Festa del I Maggio

Da sinistra: Mina Capitanio (la mamma), Giulio Marini, lo zio Giuseppe Marini e Giancarlo Marini